Trekking al Devero
21/08/2015
 
 

Eccoci qui...una bel venerdì di agosto.....e come nell'estate 2014 anche quest'anno con l'inganno mi hanno portato in altisssssima montagna!

Arrivati alle 8.50 puntuali all'autogrill.....colazione (non per tutti) e via per quella che si trasformerà in una bellissima giornata di passeggiate tra i monti!

Al nostro seguito le nostre fedeli 2 ruote che ci avrebbero portati più in fretta a quei bellissimi percorsi su rocce appuntite, guadi, ecc...

All'arrivo già orde di persone attrezzate inutilmente con scarponi e bastoni... Pfui!!!.... Non hanno capito proprio nulla del trekking estremo!!

Montiamo al volo i nostri muli da soma, il pres si unge ogni parte del corpo con una miriade di creme e cremine che solo lui sa a cosa servano e via.... Subito la strada asfaltata comincia a salire per un 4/5 tornanti abbastanza arrabbiati ma sufficienti a scaldarci le gambe.

Arrivati in piena valle attacchiamo il garmin e ci mettiamo a seguire la traccia del MONE............................................................................................................................................................. (per la prima e forse ultima volta) .....................................................................................................

Via si parte.... Davanti a noi la vetta lontanissima e decine di persone che arrancano poverette coi loro piedi... Noi invece scaliamo... ancora.... ancora.... ancora... ancora.... ancora...... e dopo un 20 minuti scendo di sella giusto un 10 metri per testare terreno e scarpe mentre lo zio e il pres poco più avanti pedalavano ancora prendendosi il rischio di trovarsi con scarpe poco adatte al terreno....

La salita davanti a noi sembra una "scala infinita verso il cielo" come quella che cantavano i Led Zeppelin!

Alterniamo ruote e piedi, non per impossibilità, ma per abituarci alla vera parte del percorso!

A un certo punto lo stupore!!!! : io e il pres mentre spingiamo le due ruote ci accorgiamo che lo zio, come se fosse il nonno di Heidy in groppa a una capretta, sta ancora pedalando un tornante più su su una mulattiera veramente impegnativa......... poi il gel al viagra ha finito l'effetto ed è tornato al nostro fianco.

Dopo un'oretta circa arriviamo a quota 2222 guardo lo zio......."zio dov'è il pres?"-"e' andato in quella stalla a cambiarsi"-".................................................................................va bhe'! :-) "

Foto di rito dove un adesivo Sulz sta a testimoniare il nostro passaggio e via

Da lì sì che siamo partiti veramente per i sentieri pedonali estremi a cui tanto aspiravamo (........grazie MONE.......) peccato solo non potere abbandonare le bici che tanto ci davanto peso e fastidio....

La "discesa" che poi discesa non era si inerpicava tra stradine larghe 10 cm, cespugli, pini, fango, torrenti, rocce bagnate, erba bagnata e merda........ tanta merda!!!

Su quei percorsi le mie scarpe da passeggio con suola vibram hanno fatto veramente la differenza.... il povero zio invece con quelle scarpe della diadora da calcetto del mercoledi sera con gli amici non lo vedevo tranquillo.

Lo zio però era sempre lì ad incitarci e convincerci che da lì a poco sarebbe arrivato il "pezzo ancora più bello"

i km passano..... Le braccia fanno male... Le gambe pure..... Continuiamo a salire e scendere dalle selle come se fossimo dei collaudatori della San Marco Selle..... Ma il bello sarebbe stato lì dietro l'angolo!!

Dietro l'ennesima curva decido di risalire in sella e seguire il pres, lo zio dietro di me (naturalmente), faccio due cm e subito la punizione per quella scelta: la ruota punta chissà dove (devo aver preso lo stesso sassolino che ha preso lo zio quando si è scassato e ribaltato sul dritto) e la bici mi disarciona verso destra dove mi aspettavano 5/6 metri di erba scoscesa e poi un salto di 10 mt sulla roccia verticale che avrebbe causato qualche diciamo problemino di integrità fisica alla mia persona!

Per fortuna smetto di scivolare appena in tempo e alzando gli occhi vedo lo zio con quello sguardo di chi avrebbe voluto filmare tutto! :-(

Purtroppo dopo 3 ore il divertimento finisce e dobbiamo salire sulle nostre fedelissime per lanciarci in una bella discesa chilometrica che ci ha portato all'arrivo dove una trattoria del posto ci ha rifocillato con del buon cibo!

Nel complesso bella giornata di trekking!!!

Grazie MONE!

 
I am Sulz
 
Loky
Devero Sulz Dulz 21082015-28.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-28.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-6.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-6.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-27.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-27.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-26.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-26.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-25.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-25.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-24.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-24.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-30.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-30.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-29.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-29.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-21.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-21.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-20.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-20.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-19.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-19.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-18.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-18.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-7.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-7.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-5.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-5.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-17.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-17.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-16.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-16.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-8.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-8.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-15.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-15.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-14.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-14.jpg
press to zoom
Devero Sulz Dulz 21082015-13.jpg
Devero Sulz Dulz 21082015-13.jpg
press to zoom